Ist. Prof. G. Medici - Legnago (VR)

Abbiamo affrontato il tema del catcalling perché legato alla salute mentale delle persone. Da quando il fenomeno del catcalling si è diffuso, chi ne è vittima, ha delle ripercussioni psicologiche, come ansia sociale, problematiche legate all’autostima. Questo video ha lo scopo di sensibilizzare il pubblico, in particolare i giovani, affinchè il fenomeno del catcalling non si ripeta più. Abbiamo deciso di mostrare i nostri volti per avere un maggior impatto su chi vede il video, perché noi per prime abbiamo subito molestie sulla nostra pelle e pensiamo che, chi vede il video, sia maggiormente colpito nel vedere delle ragazze così giovani che parlano di un argomento così forte che le ha toccate in prima persona. Allo stesso tempo abbiamo deciso di indossare le mascherine per sottolineare il periodo storico in cui ci troviamo. Abbiamo scelto di registrare il video in bianco e nero per non avere distrazioni dovute ai troppi colori e per trasmettere tristezza e drammaticità.

Il video è pensato in particolar modo per gli adolescenti, di qualsiasi genere. Stiamo cercando di lanciare il messaggio di non fare catcalling e, se si subisce, di avere il coraggio di parlarne con qualcuno. Il catcalling riguarda tutti i generi e tutte le età, ma colpisce maggiormente le donne, fin dall’infanzia. Chiunque può subire catcalling.

Il claim “SONO UN ESSERE UMANO ANCHE IO, TRATTATEMI COME TALE” ha lo scopo di sottolineare il fatto che non dovrebbe esistere disparità di genere e che, come non si permetterebbero di fare catcalling sugli uomini non dovrebbero farlo nemmeno sulle donne. Abbiamo tutti lo stesso valore e siamo tutti allo stesso livello. “Essere umano” è scritto in rosso per avere un maggior impatto visivo e per sottolineare il fatto che siamo esseri umani, non oggetti. Per di più il colore rosso rimanda all’Avis.

Vorremmo che il nostro video fosse pubblicato sui social di maggior tendenza, come Tik Tok (come video), Instagram come post e come IGTV e su Twitter e Facebook come post.
L’ideale sarebbe che chiunque lo divulgasse sui profili social, compresi i nostri coetanei, i profili social di Avis e di Best Choice, e di conseguenza arrivino a diversi influencer nostri coetanei che potrebbero condividerlo con il loro numeroso pubblico, composto maggiormente da adolescenti.

© AVIS REGIONALE MARCHE – via Tiraboschi, 36/F – 60131 – ANCONA (AN)
Tel. e Fax +39 071 2867653
Privacy Policy